La straordinaria ed emozionante GIORNATA DELL'UNIVERSITA' di Taranto del 2 febbraio, coordinata dalla dott.ssa Anna Maria la Neve, nelá 35░ della petizione popolare LA CITTA' CHIEDE L'UNIVERSITA' DEGLI STUDI dell'84, sottoscritta da 83000 cittadini, introdotta dalla relazione del presidente del CQV prof Carmine Carlucci

e con la "partecipazione propositiva" del sen Mario Turco, del consigliere regionale Gianni Liviano, dei proff. Angelo Tursi, Riccardo Pagano per L'universitÓ, Calogero Montalbano, per il Politecnico, m░ Gabriele Maggi per il Paisiello e i contributi del Provveditore dr Alfengo Carducci, dello storico prof Antonio Fornaro,áá ha definito la proposta di un PATTO PER lĺUNIVERSITA' di Taranto.

 

 

Tanta emozione per le note del violino di FRANCESCA DONVITO e i tanti interventi degli studenti, dei laureati, del segretario regionale dello SNALS, nonchŔ i tanti messaggi pervenuti da istituzioni e rappresentanti anche presenti all'evento.

 

Un PATTO che il CQV da oggi intende sottoporre all'attenzione e valutazione di S E il prefetto di Taranto, del Sindaco di Taranto, e tramite il Presidente della Provincia all'Assemblea dei Sindaci di Terra Jonica, alla Regione puglia, ai Ministeri MIUR, PI, Governo e parlamento tramite l'impegno dei Consiglieri regionali e Parlamentari Jonici, ma anche il mondo della scuola, della realtÓ socio economico del territorio, dei cittadini.

 

Un ampio coinvolgimento nella convinzione che oggi come nell'84 sia possibile "il miracolo della partecipazione" per il futuro dei Giovani di terra jonica.

Dedicheremo - si legge in una nota stampa del CQV - l'intera settimana a questa azione di coinvolgimento non trascurando le attivitÓ programmate quali il 7 febbraio Giornata contro il Bullismo, e i 9/10 febbraio le FOIBE: due momenti di riflessione che l'impegno per LA CENTRALITA' DELLA SCUOLA E DELL'UNIVERSITA' pu˛ e deve portare i GIOVANI dalla memoria e dal ricordo ma soprattutto dal rispetto della persona umana guardare con fiducia al futuro

 

Taranto 4 febbraio '19