La tavola rotonda organizzata ieri 2 luglio 2019 dal CQV sul tema PATTO PER L'UNIVERSITA': i nuovi saperi, coordinata dal giornalista GIAMMARCO SANSOLINO ha messo in evidenza con l'introduzione di ANNA MARIA LA NEVE il lungo percorso propositivo del Comitato per la qualitā della vita dagli 83000 cittadini firmatari della Petizione Popolare, alle decisioni del legislatore di istituire a Taranto Corsi di Laurea di Scienze ambientali, Beni culturali, Maricultura, Economia Aziendale, Ingegneria per l'ambiente e territorio e poi Scienze della  comunicazione, della moda, professioni sanitarie, giurisprudenza ... tante opportunitā formative di cui alcune pur caratterizzanti il territorio perse. ora c'č una grande novitā l'unitā di intenti tra Universitā, Politecnico, Comune e Provincia di Taranto, Regione, ASL, Ordine dei Medici e tanti altri per cui dal prossimo anno accademico si "realizza il sogno di una offerta formativa incentrata su MEDICINA per la salute e l'ambiente dei cittadini jonici.

Carmine Carlucci riprendendo gli "spunti di riflessione della Prof.ssa La Neve "ha lanciato la proposta che dopo l'insediamento dei Rettori, il Prefetto Bellomo convochi il Tavolo per lo sviluppo e consolidamento del sistema universitario jonico al fine di giungere ad un PATTO tra tutti i soggetti istituzionali, amministrativi, socio-economico del territorio.

Lunga e articolata la relazione del prof  FRANCESCO FISCHETTI che dopo ave portato il saluto e l'adesione della Scuola di Medicina e aver evidenziato l'impegno del Rettore Uricchio, del Preside GESUALDO ma anche del presidente Emiliano, dell'Asl della Marina dei consiglieri regionali tra i quali l'Assessore Mino Borraccino, si č soffermato sui nuovi Corsi di Laurea da Medicina a scienze e tecniche dello sport.

Quest'ultimo assume un valore strategico perchč darā la possibilitā ai diplomati ISEF e ai laureati in Scienze Motorie di TORNARE A TARANTO per completare la loro formazioni e in prospettiva opportunitā di lavoro.

In tale ottica č allo studio anche un Master di 1° livello in Organizzazione e gestione dei servizi sportivi nei sistemi turistici.

ANNA PORTACCI si č soffermata sul "valore aggiunto che il Corso di laurea rappresenta per il Dossier su Taranto e i giochi del Mediterraneo ma anche sulla necessitā di "mettere ordine alle attivitā motorie nelle palestre "

NICOLA CARDELLICCHIO partendo dall'esperienza del CNR ha insistito sulla urgente necessitā di un coordinamento tra i Centri di Ricerca:

POLO SCIENTIFICO TECNOLOGICO MAGNA GRECIA

 

TECNOPOLO

 

CENTRO RICERCHE MITTAL

 

CNR

 

Attivitā di bonifica:

unica possibilitā di una Universitā non solo lezioni ed esami ma soprattutto RICERCA

l'ufficio comunicazione del CQV

Taranto 3 luglio '19