Mentre si celebra il centenario del Talassografico, unico vero centro di ricerca di Taranto, cresce il malessere per la situazione del sistema universitario jonico.
Un malessere che si evidenzia con la vexata quaestio della Professioni sanitarie che anche ieri hanno registrato l'impegno del Sindaco di Taranto e del Rettore Uricchio, ma l'indisponibilitÓ dei docenti.
Le lezioni dovrebbero iniziare la prossima settimana e siamo ancora alle promesse.
Il CQV con forza dice BASTA!!!
E' giunto il momento delle responsabilitÓ da parte dell'intera realtÓ jonica e, in primis, da parte dei parlamentari eletti a Taranto, al di lÓ degli schieramenti.
L'occasione Ŕ data dalla legge di stabilitÓ, dal tavolo per Taranto, dall'iniziativa ormai urgente e auspicata di S E il Prefetto di Taranto  di un tavolo per affrontare quella che Ŕ ormai da definire VERTENZA DEL SISTEMA UNIVERSITARIO JONICO.
In tale ottica - ha detto Carmine Carlucci- ci confronteremo martedý con il ministro Giannini dalla quale dovranno venire delle risposte alle istanze di Taranto.
In tale ottica l'ufficio di presidenza del QV si riunirÓ domani per assumere le opportune iniziative.
Intanto il CQV formula gli auguri di buon lavoro al nuovo Provveditore di Taranto dott. GIUSEPPE SILIPO e nello stesso tempo esprime vivo apprezzamento per l'impegno profuso in questi mesi dalla dott. NELLA BOCCUNI.
Taranto 17 ottobre '14